.. notizie : germania :alti stipendi nel settore ingegneristico, sanitario e del marketing ..

germania :alti stipendi nel settore ingegneristico, sanitario e del marketing

alti stipendi nel settore ingegneristico, sanitario e del marketing

Persiste, nella media opinione pubblica europea, l’idea che la Germania sia una sorta di “paese di Bengodi”, dove i problemi del lavoro e della disoccupazione sono in qualche modo assorbiti “meglio” che in altri paesi europei. Questa immagine della Germania è un pò mitica, anche se con qualche fondo di verità. Passando dal mito alla realtà, oggi la situazione del mercato del lavoro in Germania risente in maniera abbastanza evidente della sfavorevole congiuntura economica che stiamo vivendo da qualche anno a questa parte, e lavorare in Germania con aspettative di alte retribuzioni è abbastanza chimerico, se non in casi molto particolari. La situazione, in sostanza, non è più la stessa di quella tra gli anni ’90 e il 2000. Fino alla metà degli anni 2000, la Germania è stata percepita, e con giuste ragioni, come un paese di scarsa disoccupazione e con un tasso medio di occupazione abbastanza elevato. Il trend positivo di quegli anni è stato autorevolmente documentato dai migliori studi a livello internazionale.
Tuttavia, oggi, tutti gli studi seri sul mercato del lavoro in Germania concordano nell’osservare che esso ha subito rimarchevoli trasformazioni, all’indomani della “Grande Recessione” del 2008-09, e che lavorare in Germania è difficile, perché la situazione è cambiata in maniera radicale. Uno studio molto recente, collegato al “German Institute for Economic Research” di Berlino, dal titolo che è tutto un programma (“Has atypical work become typical in Germany?” [“Il lavoro ‘atipico’ è diventato oggi ‘tipico’ in Germania?”], dimostra chiaramente, dati alla mano, che si è registrata una crescita esponenziale di:
a) lavoro “part-time”, con bassi salari (intorno ai 400 euro al mese)
b) del lavoro a tempo “determinato”, che coinvolge anche professioni di alto profilo, mentre il lavoro stabile o a “tempo indeterminato” tende a coinvolgere una percentuale abbastanza bassa della popolazione giovane attiva, e soprattutto il personale altamente qualificato e laureato del settore privato, piuttosto che quello pubblico, anche a livello accademico.

Lavorare in Germania: i settori più retribuiti

Premesso che la formazione universitaria ad alto livello di specializzazione è l’unico “grimaldello” per lavorare in Germania e per accedere, con buone probabilità di successo, ad alti salari, si indicano qui brevemente le professioni che, a tutt’oggi, fanno registrare il più alto rendimento a livello stipendiale.
La Laurea in Ingegneria, accompagnata, per chi viene dall’estero, da una buona conoscenza dell’inglese e, naturalmente, del tedesco, che bisogna dimostrare di conoscere in modo adeguato, spesso, previo esame “asettico” in cuffia, atto a saggiare le competenze linguistiche fondamentali (parlare-leggere-scrivere).   Secondo i dati raccolti da vari e autorevoli studi sulla Germania di oggi, la lauree in ingegneria meglio rispondono alla possibilità di lavorare in Germania con alti stipendi sono quelle:
a) dell’ingegneria elettronica
b) dell’ingegneria ambientale
c) dell’ingegneria chimica
d) dell’ingegneria civile
Lo stipendio mensile per queste figure di professionisti in Germania ha un “range” che va dai 4000-5000 euro fino a picchi di 8000 euro mensili. Molti professionisti di questo settore non hanno contratti di lavoro a tempo indeterminato, però la concorrenza tra le aziende per accaparrarsi i migliori è molto serrata, e quindi c’è una effettiva possibilità di “spuntare” livelli di stipendio molto elevati per il professionista molto preparato che decide di lavorare in Germania. Sicuramente gli ingegneri sono i più “ricercati” sul mercato del lavoro in questo paese.
Altre professioni che permettono di lavorare in Germania raggiungendo livelli di stipendio molto elevati, intorno ai 7500-8000 euro, sono quelle legate al “Marketing Aziendale“, e in particolare al settore dirigenziale [= “Directors”]. Citiamo alcuni esempi, tra i molti (cifre orientative):
• Il Direttore esecutivo, 8000 euro;
• il Capo Direzione, 7600 euro;
• il Direttore Finanziario, 7200 euro;
• Il Direttore delle “Risorse Umane”, 6900 euro.
Poiché, come è stato sottolineato da studi recentissimi riguardanti le prospettive per lavori “super-pagati”, la Germania è tra i paesi europei con un alto indice di anzianità, destinato peraltro a crescere nei prossimi anni (in prospettiva 2030), i lavori legati all’assistenza e alla cura degli anziani sono, e, soprattutto, “saranno”, ampiamente remunerativi per chi andrà a lavorare in Germania (vedi il rapporto 2013 del “Mc Kinsey Global Institute: “The World at Work: Jobs, Pay and Skills for 3,5 Billion People” [=” Il “Mondo al Lavoro” : Lavoro , retribuzioni e competenze per 3 miliardi e mezzo di utenti”].
Si danno qui alcuni esempi di retribuzioni orientative legate al settore sanitario e alle figure collaterali:
• Medici (5000-6000 euro)
• Farmacisti (6000 euro)
• Consulenti farmaceutici (4500 euro)
• Settori infermieristici specializzati nei vari settori della cura agli anziani (4000 euro)
• Dentisti (5000 euro)
• Specializzati in terapie fisiche (4500 euro)
Naturalmente esistono altri settori lavorativi che permettono di lavorare in Germania conseguendo stipendi elevati:
• A livello di “business”, e di marketing, anche legato al settore bancario, gli stipendi sono abbastanza elevati (intorno ai 6000 euro).
• Buoni gli stipendi degli ingegneri e dei tecnici legati al settore informatico (3000-3500 euro).
• Per tutte le altre professioni qualificate nei vari settori dei servizi, è difficile che si scenda molto al di sotto dei 2500 euro.
In conclusione, e come del resto si può evincere leggendo anche i giornali economici specializzati, la Germania reclama particolari figure di professionisti, e, in sintesi, può aspirare a lavorare in Germania con adeguate prospettive stipendiali soltanto chi ha una specializzazione in una qualche branca dell’ ingegneria, nel settore sanitario, oppure una sicura esperienza nei vari ambiti del marketing.
fonte http://simplyjob.it/lavorare-in-germania-alti-stipendi-nel-settore-ingegneristico-sanitario-e-del-marketing/

capre


  • La razza Romanov Le Pecore Romanov sono un prodotto di nicchia, almeno per quanto concerne l’Italia; sono tuttavia conosciute in tutt...
  • Razze ovine: le pecore migliori d’Italia https://www.noisiamoagricoltura.com/razze-ovine/#Razze_da_latte Sei un agricoltore che...
  • offerte di lavoro agricoltura allevamento pascolo pubblica il tuo annuncio qui
  • Capra Saanen Origine Originaria della Svizzera, si è diffusa in molti Paesi europei ed extra europei. E’ la tipica razza da allevamen...
  • Origine Originaria della Svizzera, si è diffusa in molti Paesi europei (in particolare in Francia e Germania) ed extra europei. In Itali...
  • Capra Dal Collo Nero Del Vallese Razza di origine incerta ma, pare, molto antica: alcuni la farebbero derivare dall’invasione del Vallese...
  • Titolo per questa foto?
  • capra murciana Origini La Capra Murciana è una razza che ebbe origine nel sud est della Spagna, dove è molto allevata. E’ stata espo...
  • Capra Kamori del Pakistan .. Capra Kamori del Pakistan Esageriamo. Che razza è? Kamori del Pakistan. Un esemplare ha sfiorato in una...
  • Capra Striata Grigionese Origine Razza caprina svizzera originaria del cantone dei Grigioni. E’ una delle sette razze caprine rico...