Il gigante dell'e-commerce indiano "Audan" attende con impazienza un'IPO entro due anni

 Udaan, la più grande piattaforma di e-commerce dell'India, ha annunciato la nomina del co-fondatore Vibhav Gupta come CEO, mentre la startup si prepara a quotare le sue azioni nei prossimi due anni.

Il gigante dell'e-commerce indiano "Audan" attende con impazienza un'IPO entro due anni


"Mentre iniziamo la prossima fase del percorso di crescita dell'azienda, è importante gettare le basi giuste per questo", ha detto Gupta a Bloomberg News. "Per raggiungere questo obiettivo, è stata creata una struttura che contribuirà allo sviluppo dell'azienda business, contribuire a migliorare la flessibilità e l'efficienza, guidare l'innovazione ed essere più vicini ai clienti." .


Gli altri due fondatori di Odan, Amud Malviya e Sujit Kumar, sono stati nominati membri del consiglio di amministrazione, nell'ambito della costruzione della struttura di gestione dell'azienda, guidata dall'amministratore delegato, per contribuire alla trasformazione di successo della startup in un sistema aziendale prima dell'IPO.


Fondata a Bangalore nel 2016, la startup ha investito 40 miliardi di rupie (544 milioni di dollari) negli ultimi (12-18 mesi) in tecnologia, catena di approvvigionamento e credito per incrementare il proprio business. La piattaforma ha più di 3 milioni di utenti, 1,7 milioni di rivenditori e 30.000 venditori.


La piattaforma si affida per le sue forniture direttamente a piccoli produttori, agricoltori e proprietari di mulini, per fornire le forniture necessarie a negozi, ristoranti, uffici e venditori ambulanti dei quartieri.


L'India è al terzo posto tra i Paesi con il maggior numero di startup, dopo Stati Uniti e Cina. Startup come Odan sono entrate a far parte del club delle leggendarie mega-startup, aziende che in pochi mesi valgono oltre 1 miliardo di dollari.


L'India sta invitando i principali investitori a fare maggiori investimenti nelle startup indiane.


Le statistiche indicano la crescente influenza dei fondi e degli investimenti cinesi nel mondo della tecnologia in India.


Le aziende cinesi si stanno chiaramente concentrando sui loro investimenti in settori come l'e-commerce, seguito da trasporti, fintech, salute, ambiente, tecnologia agricola, beni di consumo e intrattenimento, compresi i giochi che non creano dipendenza. Tuttavia, i maggiori investimenti sono ancora rivolti alle trattative nel settore dell'e-commerce, soprattutto in fase avanzata.


Alcuni dei maggiori investimenti in startup in India sono Ali Baba, ctrip e Tencent.


Fonte: tedesco

Reactions:
Il gigante dell
fiera uccelli

Commenti

google-playkhamsatmostaqltradent