Translate

Questo paese ha iniziato a vaccinare i bambini di due anni con questo vaccino contro il virus Corona

 Cuba ha lanciato una campagna nazionale per vaccinare contro l'emergente coronavirus "Covid-19" per bambini e adolescenti di età compresa tra due e 18 anni, quali vaccini vengono utilizzati? Anche se altri paesi come la Cina e il Venezuela hanno annunciato la loro intenzione di bambini Vaccinare, Cuba, che sta affrontando un aumento del numero di infezioni da HIV, è il primo a fare questo passo, secondo l'agenzia France-Presse.

I vaccini "Abdullah" e "Superana" funzionano con la tecnologia delle subunità proteiche e, in questa tecnologia, vengono utilizzati pezzi purificati di un patogeno per stimolare la risposta immunitaria, invece di iniettare l'intero patogeno, secondo il Gavi, il sito web della Vaccine Alliance . Pezzi specifici dell'agente patogeno sono appositamente selezionati per la loro capacità di stimolare le cellule immunitarie. Poiché queste parti non sono in grado di causare malattie, i vaccini sono considerati molto sicuri. Vantaggi dei vaccini subproteici: utilizza una tecnologia consolidata. Adatto a persone con sistema immunitario indebolito. Non ci sono ingredienti vivi, quindi non c'è rischio che il vaccino causi malattie.

Chi riceverà la vaccinazione? 

La prima fase comprenderà gli adolescenti dai 12 anni in su, da ampliare successivamente per includere dal 15 settembre

Vaccini corona e bambini C'è un dibattito sui vantaggi della vaccinazione di bambini senza condizioni di base, perché i rischi di sviluppare malattie gravi da Covid-19 sono molto bassi e questo deve essere valutato rispetto ai potenziali effetti collaterali del vaccino.


Ad esempio, lo scorso maggio l'Agenzia europea per i medicinali "EMA" (EMA) ha approvato l'uso del vaccino "Pfizer" per i bambini di età compresa tra 12 e 15 anni, che è il primo vaccino per Covid-19 a ottenere questa approvazione nell'Unione europea. , Questo è quanto scrive Ian Smith su Euronews.


L'autorizzazione si basava su uno studio su 2.259 bambini di quella fascia di età, che ha dimostrato che la loro risposta immunitaria era simile a quella di quelli della fascia di età 16-25.


Nessuno dei bambini che hanno ricevuto il vaccino COVID-19 è stato infettato rispetto ai 16 che hanno effettivamente contratto il COVID-19 dopo aver ricevuto un placebo.


L'Agenzia europea per i medicinali ha approvato il vaccino Moderna per l'uso nella fascia di età 12-17 il mese successivo. Questa volta, uno studio su 3.732 bambini in questo particolare gruppo di età ha mostrato che nessuno di coloro che hanno ricevuto il vaccino ha sviluppato COVID-19 rispetto ai 4 del gruppo placebo.


Sebbene l'Agenzia europea per i medicinali abbia riconosciuto che i numeri limitati in entrambi gli studi significano che non possono rilevare effetti collaterali rari, ha concluso che i benefici dei vaccini per questa fascia di età più giovane superano eventuali potenziali negativi.

C'è stata anche qualche preoccupazione per i casi di miocardite e pericardite in seguito alla somministrazione di vaccini mRNA. Sebbene i vaccini per i bambini di età compresa tra 12 e 18 anni siano stati approvati dall'Organizzazione europea per i medicinali negli ultimi due mesi, non tutti i governi o le agenzie sanitarie dell'UE hanno seguito l'esempio. Molti paesi hanno iniziato ad aprire programmi di vaccinazione per i bambini di età superiore ai 12 anni. In Germania, ad esempio, i vaccini erano inizialmente consigliati solo ai bambini con patologie pregresse, ma sulla scia della diffusione del ceppo Delta si è deciso il 16 agosto.


Germania 


Il corpo di esperti che consiglia il governo tedesco sui vaccini - lo Standing Committee on Vaccination STIKO - ha dichiarato in una dichiarazione che la decisione è arrivata dopo aver esaminato nuovi dati sulla sicurezza, in particolare dagli Stati Uniti, dopo aver vaccinato circa 10 milioni di adolescenti.


Ha aggiunto che, dato "lo stato attuale delle conoscenze, i benefici della vaccinazione superano i rischi dei rari effetti collaterali del vaccino".


Ci sono state preoccupazioni per la miocardite, un'infiammazione molto rara del muscolo cardiaco osservata nel corso della vaccinazione, specialmente nei giovani maschi vaccinati.


Tuttavia, la commissione tedesca ha affermato che la maggior parte di queste persone è andata in ospedale ed è stata curata con successo. Ha anche sottolineato il rischio complessivo del COVID-19 stesso per la salute del cuore.


Per quanto riguarda la Francia, è stato uno dei primi paesi ad aprire la vaccinazione ai maggiori di 12 anni, il 15 giugno, e oltre il 56 per cento delle persone di età compresa tra i 12 e i 17 anni ha ricevuto almeno una dose del vaccino, secondo dati al 19 agosto. L'agosto precedente, mentre il 32,4% era completamente vaccinato.


Fonte: Al Jazeera + Francese

google-playkhamsatmostaqltradent