trading

Dopo un'interruzione di un'ora, #Facebook giustifica l'interruzione con un errore nelle impostazioni e il #Congresso convoca un ex dipendente per un'udienza

Home page

 Facebook ha affermato che il motivo principale dell'interruzione di ieri sera è stata una regolazione errata delle impostazioni, mentre il Congresso ha convocato un dipendente di Facebook rassegnato a un'udienza dopo che ha fatto trapelare documenti interni dell'azienda.


Il sito Facebook è tornato a funzionare negli Stati Uniti e le applicazioni Instagram e WhatsApp hanno ripreso a funzionare dopo che milioni di utenti delle piattaforme di social network nel mondo hanno dovuto affrontare un malfunzionamento su Internet.





Ha aggiunto che non abbiamo prove che i dati dell'utente siano stati compromessi a causa di questo malfunzionamento e l'azienda si rammarica dell'interruzione del servizio sulle sue piattaforme, rilevando che sta lavorando al massimo per ripristinare il servizio, sottolineando che i suoi sistemi ora sono tornati al lavoro.


In una precedente dichiarazione, Facebook ha annunciato il ritorno dei suoi servizi e applicazioni via Internet, mentre il New York Times ha citato un portavoce di Facebook secondo cui i servizi dell'azienda stanno lentamente tornando e ci vorrà del tempo, come indicato dal dipartimento di ingegneria di Facebook al rientro in azienda Il servizio è graduale.


Un certo numero di applicazioni Facebook, alcuni siti di social network e siti di e-commerce sono stati inattivi a livello globale per diverse ore lunedì sera.


Molti hanno anche avuto difficoltà ad accedere al motore di ricerca Google, Telegram e Amazon per l'e-commerce.


Una nota interna a Facebook ha dichiarato che le ragioni dell'interruzione dei servizi dell'azienda non sono ancora note e il fallimento di alcune applicazioni di Facebook ha portato a un calo del valore delle azioni dell'azienda di oltre il 5%.


E il sito "Down detector" - che monitora i malfunzionamenti di Internet - ha indicato che i servizi dei tre social network sono stati interrotti in aree densamente popolate - tra cui Washington e Parigi - e la segnalazione del difetto è iniziata intorno alle 15:45 GMT. Lo stesso sito ha fatto riferimento anche a segnalazioni di un malfunzionamento nell'applicazione "Tik Tok".


Gli utenti di Facebook nelle aree che hanno subito l'interruzione hanno trovato un messaggio che indicava un errore nel sistema dei nomi di dominio e che si stava lavorando per risolverlo.


Allo stesso tempo, anche la piattaforma WhatsApp del gigante dei social media si è bloccata per molti utenti e i servizi di Messenger si sono fermati.


riproduci video

"Comprendiamo che alcuni hanno problemi ad accedere alle nostre app e ai nostri prodotti. Stiamo lavorando per riportare le cose alla normalità il più rapidamente possibile, ci scusiamo per l'inconveniente", ha detto il portavoce di Facebook Andy Stone su Twitter.


Le azioni di Facebook, che ha circa due miliardi di utenti attivi ogni giorno, sono crollate del 4,8% lunedì a causa di una più ampia svendita di azioni tecnologiche.


Da parte sua, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, il Pentagono, ha affermato che sta studiando la possibilità di una minaccia alla sicurezza sullo sfondo di ciò che sta accadendo ai social media.


attacco su facebook

In un contesto correlato, un dipendente di Facebook rassegnato di nome Frances Haugen ha dichiarato alla CBS che la società ha sempre preferito i propri profitti e interessi alla protezione della sicurezza degli utenti.


L'ex ingegnere dei dati di Facebook ha aggiunto che esiste un conflitto di interessi nell'azienda tra ciò che è buono per le persone e ciò che è redditizio per l'azienda.


Haugen ha rivelato che la piattaforma Facebook aumenta l'odio, diffonde disinformazione e provoca crisi politiche.


Il Wall Street Journal ha anche citato Haugen dicendo che le regole dell'azienda danno un trattamento preferenziale all'élite e che gli algoritmi dell'azienda rafforzano la divisione.


Haugen ha aggiunto che le bande di droga e traffico di esseri umani utilizzano apertamente i servizi di Facebook e che le sue scoperte si basano in parte su documenti raccolti durante il suo precedente lavoro con Facebook, nonché su interviste con dipendenti attuali ed ex.


A seguito dei suoi commenti, il Congresso ha convocato Frances Haugen - che ha fatto trapelare documenti interni dell'azienda - a un'udienza martedì.


Reuters ha affermato che l'informatore, Francis, dovrebbe apparire oggi davanti al Congresso per testimoniare su Facebook che mette i suoi interessi di profitto sugli interessi delle persone.


La portavoce della Casa Bianca Jen Psaki ha affermato che le informazioni divulgate dall'ex dipendente di Facebook hanno mostrato l'inefficacia dell'autoregolamentazione adottata dalle piattaforme di social media.


Sacchi ha sottolineato che gli sforzi compiuti da queste aziende per attirare gli utenti e il loro impatto negativo sulla salute mentale degli adolescenti è sicuramente preoccupante.


Fonte: Al Jazeera + agenzie

Reactions:
Dopo un
fiera uccelli

Commenti

Non ci sono commenti
Posta un commento
    google-playkhamsatmostaqltradent