Translate

I prezzi negli #StatiUniti stanno aumentando al ritmo più veloce degli ultimi 30 anni, poiché la catena di approvvigionamento continua a diminuire

 L'indicatore di inflazione preferito dalla Fed ha accelerato lo scorso agosto, mantenendo la pressione sui politici economici strettamente controllati, mentre i problemi della catena di approvvigionamento e i costi delle materie prime minacciano le loro aspettative di mantenere alti i guadagni di prezzo più a lungo di quanto pensino.



L'indice PCE ha continuato a crescere al suo ritmo più veloce dal 1991, aumentando del 4,3% nell'anno fino ad agosto. Questo tasso è superiore alla lettura del mese precedente del 4,2% e l'indice mensile è rimasto elevato, in aumento dello 0,4% per il secondo mese consecutivo.

L'inflazione è stata alimentata da problemi legati all'epidemia, compresi i problemi di spedizione, poiché la forte domanda di merci dall'Asia e da altre regioni ha tassato le rotte marittime e aumentato i costi di trasporto e la carenza di componenti chiave ha fatto aumentare i prezzi di qualsiasi cosa, dalle automobili. macchine. I funzionari della Federal Reserve e della Casa Bianca sono stati chiari sul fatto che si aspettano che queste pressioni si attenuino quando l'economia si riapre completamente e le imprese tornano alla normalità.


Un indicatore di inflazione separato rilasciato in precedenza - l'IPC - ha mostrato alcuni primi segnali di moderazione dei prezzi, sebbene sia rimasto elevato al 5,3%.

Ma i nuovi dati arrivano mentre gli economisti guardano l'orizzonte con trepidazione, mentre le chiusure di fabbriche in Asia continuano a interrompere le catene di approvvigionamento globali, mentre i prezzi delle materie prime, inclusi petrolio e gas, continuano a salire. I prezzi degli affitti stanno tornando rapidamente ai livelli precedenti dopo il calo dovuto all'epidemia, e questo minaccia di aumentare l'inflazione nel settore immobiliare, che è una parte importante dell'indice generale dei prezzi.


I funzionari della Federal Reserve stanno osservando queste tendenze considerando quando e quanto velocemente possono annullare il supporto economico che la banca centrale ha fornito durante la pandemia.


Mentre affermano di aspettarsi ancora che l'inflazione scompaia, riconoscono che il processo sta richiedendo più tempo di quanto si aspettassero o sperassero.


"È deludente vedere che i colli di bottiglia e i problemi della catena di approvvigionamento non sono migliorati e, in effetti, a margine, sembrano peggiorare un po'", ha detto Jerome Powell, presidente della Federal Reserve, durante un seminario lo scorso mercoledì. Probabilmente continuerà il prossimo anno, il che manterrà il tasso di inflazione alto più a lungo di quanto pensassimo”.


I problemi di inflazione e offerta sono un grattacapo anche per l'amministrazione Biden, poiché i costi più elevati riducono gli stipendi degli elettori e le auto e le case sono diventate più costose e difficili da acquistare.


I repubblicani hanno attribuito l'aumento dei prezzi alla spesa pubblica, ma l'accelerazione è arrivata in parte perché l'offerta non è stata in grado di adeguarsi abbastanza rapidamente per soddisfare la domanda che il massiccio stimolo fiscale dell'era della pandemia ha contribuito a lanciare.


Invocano anche l'inflazione per attaccare i piani dell'amministrazione Biden per maggiori spese.


Il rappresentante Brian Steele, un repubblicano del Wisconsin, ha interrogato il segretario al Tesoro Janet Yellen su come la spesa e la traiettoria del debito avrebbero influenzato l'inflazione futura durante l'udienza di giovedì scorso, e Powell, che stava testimoniando insieme a Yellen, ha anche chiesto del piano della Fed per affrontare il problema. rapido aumento dei prezzi.


"Non importa quello che dice il team di stampa della Casa Bianca, penso che le persone stiano davvero vedendo gli effetti dei prezzi più alti, giorno dopo giorno", ha detto Steele, notando in seguito che "la spesa incontrollata" a Washington aumenterebbe le aspettative di inflazione dei consumatori.


La Fed mira a un'inflazione media del 2% nel tempo e, in base alle politiche adottate lo scorso anno, la Fed può resistere a periodi di aumento dei prezzi finché non sono previsti. I funzionari stanno osservando l'attuale aumento dei prezzi per assicurarsi che sia un aumento moderato come previsto.


Finora, le aspettative di inflazione dei consumatori e di mercato a lungo termine sono rimaste contenute, indicando che le persone si aspettano che gli aumenti dei prezzi diminuiscano nel tempo. I funzionari della Fed sperano che l'inflazione dei prezzi rimanga sotto controllo a lungo termine.


Ma i politici si stanno impostando in una realtà diversa, poiché la banca centrale ha chiaramente indicato che potrebbe annunciare un piano per riavviare il suo massiccio programma di acquisto di obbligazioni già a novembre, il primo passo per rimuovere il sostegno della politica monetaria all'economia.


Alcuni funzionari della Fed hanno indicato che la fine del programma di acquisto di obbligazioni potrebbe rendere la banca centrale più agile, se riterrà necessario aumentare i tassi di interesse per controllare l'inflazione il prossimo anno, e le aziende stanno anche pianificando la possibilità di continue pressioni sui prezzi e sulla catena di approvvigionamento interruzioni.


Mark J. ha detto: "Non ci aspettiamo che le pressioni sulle catene di approvvigionamento si allentino", ha detto Triton, CEO di Bed Bath & Beyond, durante una chiamata sugli utili venerdì, e ha indicato che la società stava cercando di adeguare il modo in cui funziona per affrontare i problemi, incluso In it cercare di gestire l'inventario con attenzione.




fonte Al Jazeera

google-playkhamsatmostaqltradent