trading

Il romanziere tanzaniano #AbdulRazak Journa vince il premio Nobel per la letteratura 2021 Abdul Razak

Home page

 L'Accademia svedese che assegna i Premi Nobel ha annunciato giovedì che il romanziere tanzaniano di 72 anni Abdul Razak Gurna ha vinto il Premio Nobel per la letteratura 2021 "per la sua esplorazione penetrante e sensibile degli effetti del colonialismo e del destino dei rifugiati" nel suo scritti.


L'accademia ha notato la sua "devozione alla verità" e ha notato che i suoi romanzi "si rivoltano contro le descrizioni stereotipate, aprendo gli occhi all'Africa orientale culturalmente diversa e sconosciuta a molti in altre parti del mondo".




La giuria ha sottolineato che l'autore ha pubblicato circa 10 libri dal 1987 oltre a molti racconti, e il romanzo "Paradiso" è il suo libro più famoso, e il premio è stato assegnato per la sua "narrativa simpatica che non compromette gli effetti del colonialismo e del destino dei profughi bloccati tra culture” e continenti”.


Migrazione dall'Africa

Journa, con sede in Gran Bretagna, è la prima scrittrice africana a vincere il premio da quando la scrittrice zimbabwese/britannica Doris Lessing lo ha vinto nel 2007 ed è la seconda vincitrice di colori dall'Africa sub-sahariana dopo il drammaturgo nigeriano Lee Soyinka che lo ha vinto nel 1986.



Jorna ha descritto la sua vincita del premio come davvero notevole e ha detto che è stato un grande onore per lui ricevere un premio vinto da un gran numero di scrittori di talento.


"Penso che sia davvero fantastico... Sono molto grato all'Accademia svedese per la mia nomina e il mio lavoro", ha detto a Reuters quando gli ho chiesto come si sentiva. "È una cosa grandiosa, è davvero un grande premio e un enorme elenco di grandi scrittori, lo sto ancora capendo."


Jorna è stato professore e direttore degli studi universitari presso il Dipartimento di inglese dell'Università del Kent fino al suo pensionamento, e il suo principale interesse accademico è nei testi e nei discorsi postcoloniali associati al colonialismo, in particolare in relazione all'Africa, ai Caraibi e all'India.


Il montepremi è di 10 milioni di corone svedesi (1,14 milioni di dollari).



romanzi coloniali

Journa scrive i suoi romanzi in inglese e tra le sue opere ci sono "Paradise", che ruota attorno al colonialismo nell'Africa orientale durante la prima guerra mondiale, e "Desertion" (abbandono).



Jorna è nato sull'isola di Zanzibar nel 1948, ma dopo la fine del dominio britannico nel 1963, ha subito persecuzioni a causa della sua razza araba, quindi ha dovuto fuggire, ed è finito come rifugiato in Gran Bretagna alla fine degli anni Sessanta, e da allora vive in Gran Bretagna e ha insegnato all'Università del Kent fino al suo pensionamento, l'università ha scritto su Twitter: "Siamo così felici che il nostro ex docente, Abderrazak Gurna, abbia ricevuto il premio Nobel per la letteratura. , è davvero stimolante!"


Fu solo nel 1984 che Jorna poté tornare a Zanzibar, il che gli permise di vedere suo padre poco prima della sua morte.


Premio Nobel per la Letteratura

I Premi Nobel vengono assegnati a persone per successi nella scienza, nella letteratura e nella pace per volontà dell'inventore svedese della dinamite, Alfred Nobel dal 1901, a cui in seguito si è aggiunto il Premio Nobel per l'Economia.


I precedenti vincitori del premio sono stati romanzieri come Ernest Hemingway, Gabriel Garcia Marquez, Toni Morrison e Naguib Mahfouz, poeti come Pablo Neruda, Joseph Brodsky e Rabindranath Tagore e drammaturghi come Harold Pinter e Eugene O'Neill.


Tuttavia, altri scrittori hanno vinto il premio per il loro lavoro complessivo, che include racconti, scritti, articoli e biografie nella storia o sulla stampa.

Winston Churchill per le sue memorie, Bertrand Russell per la sua filosofia e Bob Dylan per le sue canzoni.


L'anno scorso il premio è andato alla poetessa americana Louise Gluck.






Al di là del suo valore finanziario e del prestigio letterario, il premio genera un grande interesse nel vincitore, stimola le vendite di libri e apre le porte a vincitori sconosciuti a un vasto pubblico internazionale.


Molte aspettative hanno favorito l'attuazione da parte dell'Accademia svedese della sua promessa di espandere i propri orizzonti geografici, nonostante l'entusiasmo del suo presidente, Anders Olsson, nel ribadire la sua affermazione che il "merito morale" è il "criterio assoluto e unico".


La maggior parte dei premi Nobel per la letteratura è stata finora assegnata a scrittori occidentali e, da quando il cinese Mo Yan ha vinto nel 2012, sono stati incoronati solo scrittori europei o nordamericani.


Dei 117 vincitori della categoria letteratura da quando sono stati assegnati i Premi Nobel nel 1901, 95 sono europei o nordamericani, ovvero più dell'80%.

Delle circa 200-300 candidature presentate annualmente all'Accademia, 5 vengono selezionate prima dell'estate e i membri della giuria le leggono con attenzione e riservatezza in preparazione della selezione finale poco prima dell'annuncio, e le deliberazioni rimangono riservate per 50 anni .


Dopo la proclamazione dei vincitori dei premi scientifici nei primi tre giorni della settimana, la stagione dei Nobel prosegue venerdì: ad Oslo viene annunciato il nome del vincitore del Premio per la Pace, mentre lunedì si conclude con la proclamazione del Premio per l'Economia Nobel.


Fonte: Al Jazeera + agenzie

Reactions:
Il romanziere tanzaniano #AbdulRazak Journa vince il premio Nobel per la letteratura 2021 Abdul Razak
fiera uccelli

Commenti

Non ci sono commenti
Posta un commento
    google-playkhamsatmostaqltradent