"In ospedale umiliazioni e mortificazioni, ho una paura mai provata", la lettera di Sara Pedri

La lettera che Sara Pedri aveva scritto per chiedere aiuto al direttore sanitario dell'ospedale di Cles e informarlo su quanto le stava accadendo all'ospedale di Trento. Una missiva che la dottoressa non ha mai più inviato ma da cui traspare già tutta l'angoscia per una situazione che era diventa insostenibile e che ora una indagine della magistratura ritiene alla base della sua scomparsa avvenuta lo scorso 4 marzo.Continua a leggere

from Ultime Notizie - : Fanpage https://ift.tt/3vuYCKc
via fanpage
google-playkhamsatmostaqltradent