HOW Thomas #Tuchel became the best coach in the world



Nel maggio 2021, Thomas Tuchel e Chelsea hanno vinto la Champions League


Nel maggio 2021, Thomas Tuchel e Chelsea hanno vinto la Champions League. Appena quattro mesi dopo aver preso il posto della balbuzie, li ha portati al più grande trofeo del calcio europeo per club. "È un grande passo per arrivare in finale. È un passo più grande da farsi strada". In soli quattro mesi, aveva fatto dimenticare a tutti il ​​suo predecessore, la leggenda del Chelsea Frank Lampard: "Perché Chelsea?" - "Perché no!" Quattro mesi in cui il Chelsea ha battuto una serie di squadre importanti in Inghilterra e non solo. E lo hanno fatto senza subire un solo gol contro nessuno di loro. 



È un allenatore eccezionale". Thomas Tuchel non ha mai avuto Klopp carisma, l'aura intellettuale di Guardiola o l'energia pura di Simeone. Ma ha imparato da tutti loro, e ora si trova in cima alla piramide degli allenatori. Ciò che fa battere Tuchel, e ... Per capire Thomas Tuchel dobbiamo tornare al 2009. Michael Jackson era appena morto, Barack Obama era il nuovo presidente... "Sì, possiamo! Grazie." E un allenatore delle giovanili inesperto di 35 anni è subentrato al Mainz della Bundesliga. Un club in cui un altro giovane allenatore eccitante, Jürgen Klopp, aveva iniziato la sua carriera. "Ci conosciamo da molto, molto tempo. Abbiamo una sorta di comune storia. Ha lavorato per Mainz come ho fatto io. "Allora abbiamo incontrato lo sconosciuto Tuchel al piccolo Mainz. Fin dall'inizio, ha tenuto d'occhio i più grandi allenatori del gioco. Anche quando ha fatto i suoi primi passi in Bundesliga, stava imparando dai migliori. La carriera da giocatore di Tuchel era finita a 25 anni a causa di un infortunio al ginocchio, quindi studiò economia e lavorò in un bar, prima di tornare al calcio come allenatore delle giovanili. Presto arrivò al Magonza. L'esperimento fu un successo clamoroso. L'ignoto ha portato il Mainz al 9 ° posto, a quel tempo il loro miglior piazzamento di sempre. La sua seconda stagione è stata ancora

i suoi metodi erano rivoluzionari.

 migliore, poiché il Mainz si è qualificato per l'Europa League. Ben presto Tuchel assomigliava a un allenatore di una grande squadra, piuttosto che a un club che è abituato a combattere la retrocessione.La formazione è sempre stata al h arte del successo di Tuchel e i suoi metodi erano rivoluzionari. Ad esempio, per impedire ai suoi giocatori di affidarsi a lanci lunghi a lato, ha tagliato gli angoli del campo. Tuchel ha costretto i suoi giocatori a trovare soluzioni in spazi ristretti. Ciò significava che quando si mettevano a campo pieno per le partite, giocavano con maggiore libertà. Il suo approccio: la pratica rende perfetti. Un'altra parte della strategia di Tuchel è prepararsi per contrastare ogni avversario. Klopp preferisce Gegenpressing, Pep ha tiki-taka, ma Tuchel può batterli entrambi

 anticipando ogni loro mossa e trovando nuove innovazioni tattiche. Ecco perché al Mainz non ha mai giocato due volte di fila con la stessa formazione con gli stessi giocatori. Ma questo è anche uno dei maggiori problemi di Tuchel. Per lui, i giocatori sono sempre stati un mezzo per raggiungere un fine: pedine nella sua partita a scacchi 4D, che può muovere a piacimento. E questo significa che a volte manca il tocco umano. Tuchel è una personalità motivata, un perfezionista. La sua aspettativa di





 eccellenza costante crea attrito con alcuni giocatori. Un ex giocatore dice... Non avresti mai sentito un giocatore dire questo di Klopp, che ha sempre lavorato duramente per coinvolgere l'intera squadra con le sue idee. Tuchel ha un vantaggio tattico su Klopp, ma non quando si tratta del lato personale del lavoro. Tuchel non è mai sfuggito ai paragoni di Klopp. Anzi, li ha incoraggiati. Ad esempio nel 2015 quando si è trasferito a Dortmund e, proprio come a Mainz, è succeduto a Klopp. Il perfezionista cerebrale e meticoloso Tuchel ha rilevato uno dei club più emozionanti del mondo. Questo è stato poco prima della sua prima sessione di allenamento. Era felice di sporcarsi le mani e sistemare le cose da solo, un lavoro di solito passato a un assistente. Tuchel ha pianificato ogni sessione nei minimi dettagli, fino al centimetro. E ha funzionato. Tuchel ha vinto più punti a partita di qualsiasi altro allenatore del Dortmund di sempre. E in ciascuno dei suoi due anni con la squadra, li ha portati alla finale di Coppa, vincendola una volta. Ha anche ottenuto il miglior punteggio totale di qualsiasi seconda squadra nella storia della Bundesliga. Sfortunatamente per lui, Pep e il Bayern sono stati anche meglio. Queste furono le prime battaglie di Tuchel con Guardiola. Le due menti tattiche si sono incontrate a margine della






 Bundesliga, e spesso anche dopo le partite a cena. Un'altra situazione in cui Tuchel potrebbe imparare dai migliori. Tuchel ha anche migliorato i suoi giocatori: artisti del calibro di Mats Hummels, Pierre-Emerick Aubameyang, Henrikh Mkhitaryan e Marco Reus hanno dato il meglio di sé durante il suo regno. Tuchel ha spostato il Dortmund dal calcio heavy metal di Klopp a un gioco flessibile basato sul possesso, in cui l'uomo con la palla ha sempre più opzioni. Ma anche i giocatori sono persone e il calcio non sempre ha senso. Tuchel ha imparato quella lezione il 14 aprile 2016. Era il ritorno dei quarti di finale di Europa League. Il Dortmund di Tuchel ha incontrato il Liverpool di Klopp. Con un'ora giocata, il Dortmund era in vantaggio per 3-1. Il Liverpool aveva bisogno di 3 gol per progredire. E poi è successo: dopo che i Reds ne hanno tirato indietro uno, Jürgen Klopp ha dato fuoco all'intero stadio. "Era proprio così che tutti credessero qui in questo pugno fortunato". Insieme a i tifosi li urlavano, il Liverpool ha compiuto un miracolo, segnando il gol della vittoria al 91'.






google-playkhamsatmostaqltradent