news trading hosting

L' #impiantodilenti migliora potenzialmente la sicurezza alla guida

Home page

 il potenziale di migliorare la sicurezza dei conducenti anziani con cataratta e delle persone con cui condividono la strada.


Circa il 60% delle persone di età superiore ai 65 anni e il 70% di quelle sopra i 75 anni hanno un certo grado di sviluppo della cataratta, un annebbiamento del cristallino nell'occhio che influisce sulla vista. Circa 2,5 milioni di persone anziane si sottopongono a un intervento di cataratta ogni anno negli Stati Uniti.

La lente Tecnis è stata specificamente progettata per migliorare la visione funzionale dei pazienti sottoposti a chirurgia della cataratta. La visione funzionale è la capacità di vedere chiaramente gli oggetti sotto vari livelli di luce e in condizioni come pioggia, neve, nebbia e di notte.

Secondo la Fondazione AAA per la sicurezza stradale, i conducenti di età superiore ai 65 anni hanno maggiori probabilità di essere coinvolti in incidenti stradali rispetto alle persone tra i 30, i 40 e i 50 anni. Fornire ai pazienti anziani affetti da cataratta una vista migliore è fondamentale per la loro sicurezza e per quella degli altri.

"La capacità della lente Tecnis di migliorare la visione funzionale stabilisce un nuovo standard nel trattamento dei pazienti affetti da cataratta", ha affermato il dott. Mark Packer, professore assistente clinico, Casey Eye Institute, Dipartimento di oftalmologia, Oregon Health & Science University e ricercatore principale per lo studio clinico Tecnis. "Molti pazienti Tecnis vedono molto bene in condizioni di scarsa illuminazione e mi dicono che si sentono a proprio agio alla guida di notte per la prima volta da anni."



Uno dei vantaggi più significativi dell'obiettivo Tecnis è stato il miglioramento del rilevamento e dell'identificazione dei pedoni di notte. I pazienti di Tecnis hanno identificato costantemente i pedoni a una distanza maggiore in tutti i contesti.

Gli eventi avversi associati alla lente Tecnis sono coerenti con l'impianto di lenti intraoculari in pazienti sottoposti a chirurgia della cataratta e includono, ma non sono limitati a: edema corneale, irite, ifema, edema maculare, distacco di retina e lussazione del cristallino.
google-playkhamsatmostaqltradent