F news trading hosting

feed

Grumo Nevano: uccisa Rosa Alfieri di 23 anni | #Grumo Nevano #RosaAlfieri

i carabinieri sono intervenuti a grumo nevano, in via risorgimento dove una giovane donna è stata trovata morta si tratterebbe di un omicidio per strangolamento sul posto anche personale del 118 e della polizia locale.


Grumo Nevano: uccisa Rosa Alfieri di 23 anni | #Grumo Nevano  #RosaAlfieri
Grumo Nevano: uccisa Rosa Alfieri di 23 anni | #Grumo Nevano  #RosaAlfieri


 la vittima e rosa alfieri aveva 23 anni è stata trovata senza vita nella camera da letto di un vicino di casa i carabinieri hanno confermato la morte violenta l'ipotesi più concreta, è quella del femminicidio anche il presunto assassino della ragazza si è saputo poco, dopo a italiano secondo le prime testimonianze, il vicino di casa si era trasferito da poche settimane nell'edificio in cui e stato trovato il corpo della ventenne una palazzina di vecchia costruzione con pochi appartamenti,  che danno su un cortile.

 la ragazza viene descritta come una persona gentile disponibile e sempre sorridente era fidanzata con il proprietario di una tabaccheria poco distante, secondo alcune testimonianze l'uomo sospettato dell'omicidio separato dalla moglie che le forze di polizia stanno cercando avrebbe preso in affitto l'appartamento proprio dal padre di rosa , quest'ultimo è corso davanti alla palazzina dove si è abbandonato a scene di disperazione vicino a lui anche fidanzato della giovane che lavora con il padre nella tabaccheria di famiglia, e una sorella quel porco l'ha uccisa gridavano.


 i familiari della giovane sempre secondo il racconto di alcuni abitanti della zona rosa sarebbe stata trascinata con la forza nell'appartamento del vicino, ma su questo punto gli investigatori mantengono rigoroso riserbo quando il corpo senza vita di rosa è stato portato via dall'abitazione in cui è stata uccisa, si è udito in sottofondo un pianto disperato di familiari amici molti presenti hanno ripetuto non meritava questa fine.

il cadavere è stato portato nell'istituto di medicina legale dell'ospedale di giuliano in campania, per gli accertamenti medico legali a nome dell'amministrazione esprimo il più sentito e profondo cordoglio alla famiglia della vittima spero che le indagini possano concludersi in tempi brevi assicurando alla giustizia il responsabile di questo ennesimo femminicidio così il vice sindaco peppino landolfo tra i primi ad accorrere in via risorgimento. 

author-img
news trading hosting

Commenti

google-playkhamsatmostaqltradent