news trading hosting

feed

Make Europe Great Again!!! Good Luck, Madame!🇫🇷 #MEGA #LePen #MarinePresidente

Home page

 Perché gli elettori francesi potrebbero eleggere una donna Trump, Marine LePen di estrema destra

Marine Le Pen, presidente della Francia? Solo cinque anni fa, era inimmaginabile. Ora, mentre le elezioni presidenziali francesi si chiudono il 24 aprile, l'impossibile è diventato una possibilità concreta.


Le Pen è attualmente al 43-45% dietro al presidente Emmanuel Macron. Con un così piccolo margine di errore, tutto potrebbe succedere.





Un tempo vista come un pericoloso ideologo di estrema destra il cui padre Jean-Marie era il presidente onorario del Fronte nazionale, Le Pen ha recentemente reinventato la sua immagine ed elevato il suo discorso, pur continuando a sposare idee anti-immigrazione e anti-islamiche, come il divieto del velo in pubblico. Ma oggi, molte di queste idee sono apprezzate dalla maggioranza dei francesi.


Gli attacchi terroristici iniziati a Parigi nel 2015 hanno dato origine a un sentimento anti-islamico in gran parte della società e della politica francese. I francesi sono anche preoccupati per il declino dei valori secolari, poiché i sondaggi del 2016 hanno mostrato che il 30% dei musulmani francesi crede che la sharia sia più importante del diritto civile.






Nel frattempo, i francesi sono insoddisfatti dello stile di governo del presidente Macron: l'approccio brutale di un leader autoritario distaccato e privo di empatia. Lo accusano di voler soffocare il dibattito pre-elettorale concentrandosi esclusivamente sulla guerra in Ucraina.


Sebbene questa tattica abbia funzionato per un mese, il suo incontro con Vladimir Putin il 7 febbraio e le successive conversazioni telefoniche non gli hanno fatto alcun favore. Il popolo francese è stato scoraggiato dal rifiuto di Macron di fare campagna o partecipare a dibattiti con altri candidati.

Macron posa nella città di Marsiglia, nel sud della Francia, con la camicia sbottonata per rivelare il petto irsuto, nel recente tentativo di apparire più amichevole e meno distaccato agli elettori. Instagram

Da quando il primo turno di votazioni ha mostrato che LePen si avvicinava alla vittoria, Macron ha aumentato i suoi raduni e le interviste e ha incontrato i tipi di francesi che sono stati a lungo insoddisfatti di lui. Lo scorso fine settimana, ha tenuto una manifestazione nella città meridionale di Marsiglia, dove ha preso di mira specificamente i sostenitori della sinistra e del partito dei Verdi.





Una foto di Macron rilasciata più tardi quel giorno, sdraiato con disinvoltura, la camicia sbottonata per rivelare una ciocca di capelli, aveva probabilmente anche lo scopo di aumentare il suo fattore di simpatia. (Sebbene molti osservatori abbiano suggerito che l'immagine fosse stata photoshoppata).


La sua tattica potrebbe funzionare dopo il dibattito televisivo di mercoledì scorso in cui Macron si è comportato comodamente contro Le Pen. I sondaggi ora mostrano che avanza con un margine crescente. Ma non si può sottovalutare quanto i francesi siano cresciuti a detestare Macron. La rabbia che ha alimentato le proteste della "giacca gialla", esplose nel 2018 a causa del calo degli standard di vita della classe media, ribolle ancora e potrebbe persino esplodere di nuovo se Macron vincesse le elezioni. Nel frattempo, i suoi commenti schietti e combattivi, come "Voglio far incazzare i cinque milioni di antivaxxer", sono sembrati sordi e hanno solo degradato la sua immagine.





Le Pen, nel frattempo, ha costruito la sua campagna per il National Rally Party attorno all'economia. Subito dopo il primo turno di votazioni, si è concentrata sull'impennata del tasso di inflazione in Francia, promettendo alle famiglie francesi tra 150 e 250 euro al mese di aumentare il "potere di spesa" delle famiglie.

Oltre ad essere un avvocato e un politico, Le Pen è anche un serio amante dei gatti. Non solo ha seguito un corso professionale sulla toelettatura dei gatti, ma la sua lettiera domestica spesso ha un posto di rilievo nel suo account TikTok.AFP tramite Getty Images

A 53 anni, questo è il terzo colpo di Le Pen alla presidenza e domenica è probabilmente la sua ultima possibilità di entrare all'Eliseo. Madre divorziata di tre figli, ha iniziato la sua carriera come avvocato e vive con sei gatti che ora sono diventati parte del suo personaggio pubblico. Attraverso molteplici apparizioni su TikTok, i gatti hanno contribuito ad ammorbidire la traccia cartacea delle sue passate osservazioni razziste e antisemite che hanno condannato due volte le sue speranze politiche.





Ha anche adottato un approccio più moderato sulle relazioni internazionali. La Francia non lascerà l'Unione Europea - innescando un "Frexit" - se verrà eletta. Ma mentre afferma di voler rimanere nell'UE, ha detto che è per "riformarla dall'interno". Le Pen ha detto che spezzerà l'allineamento franco-tedesco, il motore della costruzione europea per decenni, perché non funziona correttamente, e i francesi sono d'accordo.





Le Pen non sembra destinato a diventare un Donald Trump francese, avendo finora rifiutato il tono populista estremo dell'ex presidente degli Stati Uniti. Ma intende comunque dare alla Francia la sua indipendenza quando si tratta di diplomazia. Questo fa appello al popolo francese, nostalgico dei giorni del generale Charles De Gaulle. Mettere la Francia al primo posto, allinearsi meno con gli Stati Uniti e allontanarsi dalla struttura di comando militare integrata della NATO, sono le sue priorità. Come Trump, Marine Le Pen darà la priorità alla diplomazia bilaterale rispetto al multilateralismo forzato.

google-playkhamsatmostaqltradent