F news trading hosting

feed

Nadal | Sky Sport Roland Garros, #Nadal in finale


 Nadal è stato il migliore in tutto il mondo. Con un numero di vittorie di 7, è il numero uno nella classifica ATP. Ha vinto sette tournoi, comprese le finali di Indian Wells e Parigi. Inoltre, ha conquistato il numero 1 della classifica ATP.






Luca Nadal, un vecchio squallido giornalista di cronaca locale, ha scovato una notizia incredibile. Una ragazza di quell’alta società, apparentemente priva di talenti, ma con un passato da outsider inaspettato, è stata nominata direttrice del museo più famoso d’Italia. Nadal è convinto che l’innocente decisione della giuria sia stata influenzata dallei cattive intenzioni di quella donna. Ha deciso così di andarci per riprendere





Il Milan lo cerca. Il Tottenham lo cerca. I cinesi lo cercano anche loro. Le società di Spagna e di Londra, in particolare, lo cercano da un pezzo.


Nadal è siciliano, ma ha vissuto gran parte della sua vita a Barcelona, dove si è diplomato nella scuola di tennis Andorra. Dopo aver conquistato tre titoli nel mondo, l’ex numero uno del mondo è tornato a Casa, in Sicilia. Durante la settimana, Nadal ha avuto momenti di esaltazione, ma poi è tornato a essere Nadal, uno di noi. Ha parlato con i giornalisti, ha rivolto qualche commento alla folla, ma la su







Il tennis ufficiale del mondo sta attraversando un periodo difficile. Per capirci, vediamo un po’ di statistiche. Nel 2015, i mondiali hanno avuto un pubblico di 1,4 milioni di spettatori. Nel 2017, mancano solo due round.


Un altro anno, e i numeri sono diminuiti di altri un milione di spettatori. Una percentuale di perdita incredibile. Poi c’è il fatto che alcuni dei migliori giocatori della storia non giocano più. Nadal è uno di questi.





L’idea di andare al museo della famosa città siciliana è nata nel cuore di Nadal, che è convinto che lei abbia cercato di accattivarsi la fiducia di una giuria perverso. Non è stato il primo a pensarlo. Lei è stata nominata direttrice della mostra per tempo perché una certa persona desiderava che venisse lei. E poi, a un certo punto, è stato scelto il nome più ovvio.






Il tennis è stato una delle industrie più importanti della storia della Sicilia. Nel 2018, i cittadini siciliani hanno speso oltre 4 miliardi di lire per le attività di tennis. Quella cifra, ovviamente, è stata influenzata dal modo in cui Nadal e la sua squadra hanno giocato in questi mesi. Ma stanno tornando i dieci minuti?


La giuria del mondiale siciliano è stata afflitta da un’inspiegabile paranoia. I membri più appariscenti, come il fidanzato di una famosa attrice, sono stati indicati come possibili candidati alla direzione del museo più famoso d’Italia. In più, la selezione è stata condotta dalla stessa donna, una donna che aveva già dimostrato di avere cattive intenzioni nei riguardi dei candidati scelti. Nad






In questo 2018, le cifre sono ancora più basse. Nel primo turno del mondiale, i numeri sono scesi a 1,1 milioni di spettatori. Certo, l’Italia è un Paese piccolo, ma se un grande Paese europeo avesse avuto queste cifre, l’Europa sarebbe riuscita a trasmettere la partita a intervalli regolari. Come mai, invece, l’Italia non riesce a tenere trasmettere un evento di questo calibro?


author-img
news trading hosting

Commenti

google-playkhamsatmostaqltradent