FLUSSI DI INGRESSO-DECRETO 82.705 LAVORATORI | #flussi 2023 | #IMMIGRAZIONE

FLUSSI DI INGRESSO-DECRETO 82.705 LAVORATORI | #flussi 2023 | #IMMIGRAZIONE

Home page

 IMMIGRAZIONE - FLUSSI DI INGRESSO-DECRETO 82.705 LAVORATORI EXTRACOMUNITARI-QUOTE RISERVATE...

(2022-12-21)


Nella riunione del 21 dicembre, il Consiglio dei Ministri ha preso atto delle informazioni fornite dal Sottosegretario alla Presidenza Alfredo Mantovano in merito al cosiddetto "decreto flussi", che stabilisce annualmente le quote massime di cittadini di Stati extra UE europei per essere ammessi nel territorio italiano per lavoro subordinato, anche stagionale, e per lavoro autonomo.


Il provvedimento, che si riferisce all'anno 2022, valorizza i contenuti del testo unico sull'immigrazione, nella parte in cui è previsto che il datore di lavoro che vuole assumere un cittadino extracomunitario dall'estero debba verificare con il centro per l'impiego competente l'indisponibilità di un lavoratore presente sul territorio nazionale a ricoprire l'incarico per il profilo richiesto, secondo le modalità contenute in una specifica nota operativa predisposta dall'Agenzia Nazionale per le politiche attive del lavoro (ANPAL).


A tal proposito, ANPAL ha reso noto che renderà presto disponibile un modello di richiesta del personale al Centro per l'Impiego da parte del datore di lavoro, al fine di garantire un'applicazione uniforme su tutto il territorio nazionale.


La quota complessiva accertata è pari a 82.705 unità. Inoltre, i settori economici di destinazione dei lavoratori sono stati aumentati.


Alcune quote sono state riservate ai lavoratori dei paesi con i quali entreranno in vigore accordi di cooperazione in materia di migrazione, ai lavoratori che hanno completato programmi di formazione nei loro paesi di origine e alle domande presentate dalle organizzazioni professionali dei datori di lavoro che si impegnano a sorvegliare la conclusione del processo di assunzione dei lavoratori.(21/12/2022-ITL / ITNET)

google-playkhamsatmostaqltradent