last posts

Superbonus, crediti in 10 anni? Si parte a maggio: ecco come fare domanda

 

Superbonus, crediti in 10 anni? Si parte a maggio: ecco come fare domanda

Il Superbonus è uno dei provvedimenti fiscali più importanti per incentivare la riqualificazione energetica degli immobili e la loro messa in sicurezza. Grazie alla Legge di Bilancio 2021, la misura è stata prorogata al 2022 e si può usufruire di un credito d'imposta del 110% sulle spese sostenute per i lavori di riqualificazione energetica, di messa in sicurezza e di adeguamento sismico.

Ma cosa succede se l'importo del credito d'imposta supera l'imposta dovuta? Grazie alla Legge di Bilancio 2021, il Superbonus prevede la possibilità di cedere il credito d'imposta alle banche, alle assicurazioni o ai fornitori dei beni e servizi che hanno eseguito i lavori. In questo modo, le banche o le assicurazioni possono rimborsare immediatamente il credito spettante al contribuente, riscuotendo i crediti in dieci anni.

Ma come fare domanda per accedere al Superbonus? Quali sono i requisiti necessari? E quali sono i tempi di attuazione? In questo articolo vedremo tutti i dettagli del Superbonus e come fare domanda per ottenerlo.

1. Che cos'è il Superbonus?

Il Superbonus è un credito d'imposta del 110% sulle spese sostenute per i lavori di riqualificazione energetica, di messa in sicurezza e di adeguamento sismico. Questo significa che se si spendono 10.000 euro per i lavori, si può usufruire di un credito d'imposta pari a 11.000 euro. In questo modo, l'effettivo costo dei lavori si riduce del 10%.

2. Quali sono i lavori ammessi al Superbonus?

I lavori ammessi al Superbonus sono quelli di riqualificazione energetica, di messa in sicurezza e di adeguamento sismico. Tra questi rientrano:

  • Installazione di pannelli solari termici e fotovoltaici
  • Sostituzione di finestre e porte esterne con modelli ad alta efficienza energetica
  • Isolamento termico delle pareti, dei solai e dei tetti
  • Sostituzione di impianti di riscaldamento con modelli ad alta efficienza energetica
  • Sostituzione di vecchi elettrodomestici con modelli a basso consumo energetico
  • Adeguamento sismico degli immobili

3. Quali sono i requisiti per accedere al Superbonus?

Per accedere al Superbonus è necessario:

  • Essere proprietari di un immobile
  • Avere la residenza in Italia
  • Avere un ISEE non superiore a 40.000 euro
  • Essere in regola con il pagamento delle tasse

4. Quali sono i tempi di attuazione del Superbonus?

Il Superbonus è stato prorogato al 2022 e si può usufruire del credito d'imposta del 110% sulle spese sostenute per i lavori fino al 31 dicembre 2022. Tuttavia, è importante sottolineare che il Superbonus ha subito numerosi cambiamenti normativi e procedurali, il che ha causato diversi rallentamenti nella sua attuazione.

Per accelerare il processo di erogazione dei finanziamenti, il Decreto Sostegni bis ha previsto che le imprese possano accedere a finanziamenti a tasso zero per le opere di riqualificazione energetica e sismica degli immobili. Inoltre, il Decreto Sostegni ter ha stanziato ulteriori fondi per il Superbonus e ha semplificato la procedura di cessione del credito d'imposta.

5. Come fare domanda per il Superbonus?

Per fare domanda per il Superbonus è necessario seguire alcuni passaggi. In primo luogo, occorre ottenere un attestato di prestazione energetica (APE) dell'immobile da riqualificare. In seguito, è necessario redigere un progetto degli interventi da eseguire, che dovrà essere presentato ad un tecnico abilitato per la sua valutazione.

Dopo la valutazione del tecnico, è necessario presentare la domanda per il Superbonus all'Agenzia delle Entrate. Una volta approvata la domanda, è possibile iniziare i lavori e richiedere il credito d'imposta.

6. Come funziona la cessione del credito d'imposta?

La cessione del credito d'imposta è una delle principali novità introdotte dal Superbonus. Grazie alla cessione del credito d'imposta, le banche, le assicurazioni o i fornitori dei beni e servizi che hanno eseguito i lavori possono rimborsare immediatamente il credito spettante al contribuente, riscuotendo i crediti in dieci anni.

Per cedere il credito d'imposta, è necessario firmare un accordo con la banca, l'assicurazione o il fornitore dei beni e servizi che ha eseguito i lavori. In seguito, il cessionario dovrà presentare una domanda all'Agenzia delle Entrate per ottenere l'autorizzazione alla cessione del credito.

7. Quali sono i vantaggi del Superbonus?

Il Superbonus offre numerosi vantaggi sia per i proprietari di immobili che per le imprese che eseguono i lavori. Tra i principali vantaggi del Superbonus ci sono:

  • Un risparmio economico notevole sulle spese sostenute per i lavori
  • Un aumento del valore dell'immobile
  • Una riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di CO2
  • Un'opportunità di rilancio del settore edilizio

8. Quali sono le criticità del Superbonus?

Nonostante i numerosi vantaggi offerti dal Superbonus, ci sono anche alcune criticità da tenere in considerazione. Tra le principali criticità del Superbonus ci sono:

  • La complessità delle procedure amministrative e burocratiche
  • La scarsità di professionisti qualificati per la progettazione e l'esecuzione dei lavori
  • Il rischio di subire truffe da parte di professionisti non qualificati o poco scrupolosi
  • La necessità di anticipare le spese per i lavori, in attesa del rimborso del credito d'imposta o della cessione del credito
  • La scarsità di fondi stanziati per il Superbonus, che potrebbe causare ritardi o rifiuti nelle domande presentate

Conclusione

Il Superbonus rappresenta un'opportunità unica per ristrutturare gli immobili in modo sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico e sismico. Tuttavia, per usufruire del Superbonus è necessario seguire alcune procedure complesse e affrontare alcune criticità che potrebbero rallentare il processo di attuazione.

In ogni caso, è importante affidarsi a professionisti qualificati e attenti, che possano garantire la corretta progettazione e esecuzione dei lavori e che possano fornire tutte le informazioni necessarie per fare domanda per il Superbonus. Con la giusta preparazione e con l'aiuto di esperti del settore, il Superbonus può rappresentare un'occasione per migliorare la propria casa e per contribuire alla salvaguardia dell'ambiente.

Domande frequenti sul Superbonus

  • Chi può richiedere il Superbonus? Il Superbonus può essere richiesto dai proprietari di immobili, dai condomini, dalle imprese e dalle associazioni senza scopo di lucro.

  • Quali sono i lavori ammessi dal Superbonus? Il Superbonus copre i lavori di riqualificazione energetica e sismica degli immobili, come ad esempio la sostituzione degli infissi, l'isolamento termico, l'installazione di pannelli solari, la messa in sicurezza antisismica, la realizzazione di interventi di efficientamento energetico degli impianti di climatizzazione.

  • Quali sono le spese ammissibili al Superbonus? Le spese ammissibili al Superbonus sono quelle sostenute per i lavori di riqualificazione energetica e sismica degli immobili.

  • Quali sono i tempi di attuazione del Superbonus? Il Superbonus è stato prorogato al 2022 e si può usufruire del credito d'imposta del 110% sulle spese sostenute per i lavori fino al 31 dicembre 2022. Tuttavia, è importante sottolineare che il Superbonus ha subito numerosi cambiamenti normativi e procedurali, il che ha causato diversi rallentamenti nella sua attuazione.

Commenti



Font Size
+
16
-
lines height
+
2
-