last posts

Neonata Abbandonata: La Storia della Bimba Lasciata nella Culla Termica di Bari

 Neonata Abbandonata: Il Racconto Emotivo della Piccola nella Culla Termica di Bari

L'incredibile Scoperta 🌟 Nel sereno quartiere di Poggiofranco a Bari, una vicenda toccante ha preso forma in una mattina comune. Una neonata è stata rinvenuta all'interno della culla termica presso la parrocchia dedicata a San Giovanni Battista. Don Antonio Ruccia, il parroco, ha individuato la neonata grazie al sistema di allarme attivo dal 2014. La bimba, appena venuta al mondo, è stabile e attualmente in fase di monitoraggio nell'unità di Neonatologia del Policlinico di Bari.

Un Retroscena di Rilievo 🤔 La culla termica, utilizzata dalla parrocchia sin dal 2014, aveva precedentemente ospitato un altro neonato, successivamente battezzato Luigi, abbandonato dai genitori. Accanto a lui, un biglietto descriveva le sue abitudini.

Il Significato dietro il Nome 💖 La neonata, ora chiamata Maria Grazia, ha ricevuto questo nome da don Antonio Ruccia. Il parroco ha spiegato che auspica la protezione della Madonna per la piccola lungo il corso della sua vita. La discrezione con cui è stata collocata nella culla ha sollevato riflessioni sull'atto compiuto.





Procedura Legale 🔍 Don Antonio ha sporto denuncia e notificato il Tribunale per i Minorenni, seguendo il protocollo stabilito.

La condizione attuale della neonata è stabile mentre è sotto osservazione nell'unità di Neonatologia del Policlinico di Bari.

Il nome Maria Grazia è stato scelto da don Antonio con l'auspicio che la Madonna protegga la neonata lungo tutta la sua vita.

Dopo il rinvenimento, don Antonio ha sporto denuncia e informato il Tribunale per i Minorenni in conformità alle procedure stabilite.

Nota: La storia della neonata abbandonata e ritrovata nella culla termica della chiesa a Bari rappresenta un'ispirazione di speranza e invita alla riflessione sulla discrezione dell'atto compiuto.

Q&A

  1. Qual è la condizione attuale della neonata? Attualmente, la neonata è ricoverata nell'unità di Neonatologia del Policlinico di Bari per accertamenti medici.

  2. Perché il nome Maria Grazia? Don Antonio ha scelto questo nome sperando nella protezione della Madonna per la neonata lungo tutta la sua vita.

  3. Quali azioni sono state intraprese dopo il ritrovamento della neonata? Don Antonio ha sporto denuncia e notificato il Tribunale per i Minorenni in conformità alle procedure stabilite.

Nota: La storia della neonata abbandonata e ritrovata nella culla termica della chiesa a Bari rappresenta un'ispirazione di speranza e invita alla riflessione sulla discrezione dell'atto compiuto."

Hashtag:

  1. #NeonataAbbandonata
  2. #BariMiracolo
  3. #MariaGraziaProtected 🌟
Commenti



Font Size
+
16
-
lines height
+
2
-