F news trading hosting

feed

wordpress gratis

#RESTART264 - Variante Omicron: niente panico

Home page

buonasera e benvenuti al restart dove 64 ma nel mazza in regia buonasera lorenzo rimati si diceva che un tocco di rosso fa più effetto di una intera secchiata d'acqua buonasera aurora ben trovata di rosso vestito.
 ecco poi ecco come lo spiegherà tutto il calore dire store citazione allora bentornati a restart 264 apriamo la settimana parlando della variante omicron che ha gettato in allerta tutta l'europa anche nello specifico il nostro paese perché sabato è stato individuato il primo paziente italiano infatti stato definito il paziente zero ad aver contratto questa variante una variante che è stata individuata in sudafrica infatti


 il paziente tornava da un viaggio di lavoro in mozambico tuttavia l'istituto superiore di sanità ha fatto sapere che il paziente sta bene però il mondo scientifico e anche il mondo politico adesso è in allerta per capire quali saranno le mosse da adottare.

 alla luce di questa nuova variante noi cercheremo di capire se bisogna farsi prendere dal panico oppure no , e lo faremo con la nostra ospite che salutiamo e ringraziamo per aver stato il nostro invito la professoressa maria rita gismondo direttrice del laboratorio di microbiologia clinica e biologia dell'ospedale luigi sacco di milano .

 benvenuta professoressa una sera allora partiamo prima di entrare nel merito di questa nuova variante sicuramente non stiamo assistendo ai numeri dello scorso anno però c'è una certa recrudescenza del virus qual è la situazione attuale del nostro paese è allarmante o no.

 guardi noi sapevamo che con i mesi freddi sicuramente avremmo avuto un maggior numero di casi e di conseguenza anche qualche ricoverato in più ma io invito a prendere in considerazione in paragone lo scorso anno in questo periodo e quest'anno quest'anno noi stiamo vedendo circa un settimo dei casi dello scorso anno e questo grazie al fatto che ormai circa l'ottanta per cento della popolazione è vaccinata con i due dosi quindi avremo e chissà per quanto tempo una recrudescenza di casi durante i mesi invernali così come avviene per altre infezioni respiratorie , ma in questo momento la nostra situazione è assolutamente sotto controllo ecco focalizzandoci oggi la lingua non assiste su questa nuova variante l'avete scoperta diciamo così nel nostro paese l'avete isolata


 proprio voi nel laboratorio del sacco di milano cosa sappiamo dottoressa abbiamo intitolato questa questa puntata questa parte della trasmissione niente panico perché effettivamente mi sembra così come dire a occhio io farei due tipi di oserei innanzitutto noi oggi non sappiamo assolutamente nulla di questa variante se non la sua fotografia genica quindi sappiamo ed è proprio quella che state mandando in onda sappiamo che ci sono c'è un certo numero di mutazioni sulla spike che è la proteina che il virus utilizza

 guarda il video

multi

google-playkhamsatmostaqltradent